logo


“A seguito di alcune denunce –ha affermato il Sindaco castellese- è stato verificato che nel sito sul quale sorge il Lido dei Ciclopi, esistono delle irregolarità in riferimento alle autorizzazioni urbanistiche”

Il Sindaco di Aci Castello, sen. Filippo Drago ha incontrato stamattina i lavoratori del Lido dei Ciclopi che avevano annunciato un sit-in di protesta davanti all’ingresso del Palazzo di Città castellese in seguito alla richiesta di revoca della concessione demaniale avanzata alla Regione Siciliana dall’Amministrazione Comunale castellese.

Il primo cittadino, pur comprendendo le preoccupazioni dei lavoratori che temono per il loro posto di lavoro, ha puntualizzato come sulla questione non influisca la vicenda legata alla mancata realizzazione della passerella (pedonale e ciclabile) di collegamento del Lungomare dei Ciclopi di Acitrezza con il Lungomare Scardamiano di Aci Castello.

“A seguito di alcune denunce –ha affermato il Sindaco castellese- è stato verificato che nel sito sul quale sorge il Lido dei Ciclopi, esistono delle irregolarità in riferimento alle autorizzazioni urbanistiche”. L’Amministrazione del Lido dei Ciclopi, in sostanza, dovrà palesare il rispetto delle norme, iniziando –ad esempio- dallo smontaggio dei tubi in ferro che sostengono le piattaforme sulle quali viene edificato lo stabilimento balneare durante la bella stagione. Tali tubi, infatti, inseriti tra uno scoglio e l’altro, non sono stati sinora rimossi durante l’inverno –malgrado le autorizzazioni lo prevedessero- determinando evidenti macchie di ruggine sulla roccia stessa. Inoltre, esistono alcune piattaforme di cemento sulle quali sembra vengano ancorate le cabine del lido medesimo.

“Domani (giovedì 28 febbraio 2013) -ha aggiunto Drago- sono stato convocato a Palermo dalla Commissione Regionale “Territorio e Ambiente” per comunicazioni inerenti questa vicenda, dopo l’ordinanza da me emanata ieri e finalizzata al rispetto delle regole”.

Lascia un Commento

*

captcha *