logo


Il primo cittadino Nino Garozzo come da tradizione ha consegnato ieri pomeriggio la chiave della Città alla reginetta del Carnevale, miss Nancy Laudani, ed ha poi sottolineato come nonostante tutto “anche quest’anno il Carnevale sarà un evento indimenticabile”

Fonte: www.lasiciliaweb.it

Si parte. Anche quest’anno, come da ormai 70 anni, Acireale è pronta ad ospitare il “più bel Carnevale di Sicilia”, la manifestazione più importante della cittadina etnea dalle “cento campane”.  L’evento “carnascialesco acese”, infatti, vanta un’antica tradizione e se ne parla già dalla fine del ‘500. A quei tempi aveva ancora il carattere di una manifestazione spontanea e la partecipazione di popolo era pressochè totale. Già nel 1600 nel territorio di Aci vi era l’usanza di duellare a suon di uova marce e agrumi per le strade, divertimento preferito.

Agli inizi del ‘700 il carnevale di Acireale andò raffinandosi e arricchendosi di una carica di ilarità grazie anche agli ‘abbatazzì, poeti popolari abili nell’improvvisare spassose rime per le strade e nelle piazze. Nell’Ottocento, invece, il carnevale compì un salto di qualità con l’introduzione della ‘cassariatà, sfilata di ‘lando’, carrozze trainate da cavalli riservati ai nobili della città che lanciavano raffiche di confetti agli spettatori. Ma è solo alla fine degli anni venti, nel ‘900, che per il carnevale di Acireale avviene la grande svolta con un richiamo turistico molto forte e nel 1948 entra nel novero delle più rinomate manifestazioni a livello internazionale.

Tornando all’edizione 2013 che si protrarrà sino al prossimo 12 febbraio, il primo cittadino Nino Garozzo che, come da tradizione ha consegnato ieri pomeriggio la chiave della Città alla reginetta del Carnevale, miss Nancy Laudani, ha sottolineato come nonostante tutto “anche quest’anno il Carnevale sarà un evento indimenticabile”.

“Ad oggi, certo – ha aggiunto Garozzo con un pò di rammarico – non abbiamo contezza sui contributi di Regione e Provincia per l’edizione 2012 e non abbiamo ancora avuto una risposta definitiva, figuriamoci sull’edizione 2013, e questo ci mette in difficoltà. Comprendiamo la crisi e che la spesa va razionalizzata a tutti i livelli”.  “Il Comune di Acireale lo sta facendo, perchè crede nel Carnevale. Quella acese – ha evidenziato il Sindaco – è l’unica grande manifestazione carnascialesca in Sicilia che abbia rilevanza nazionale e comunque sarà celebrata perchè è una delle pochissime in Italia a cui si potrà partecipare senza pagare un ticket”.

Ma il pessimismo non ha la meglio e proprio Garozzo ha infatti anticipato che “abbiamo già programmato il Carnevale estivo che si svolgerà nella prima settimana di agosto. Acireale, al di là di tutto, resta attenta ad offrire una valida risposta ai turisti e a coloro che vorranno visitare la nostra città”.

Nonostante le difficoltà, dunque, saranno comunque tante le manifestazioni nella centralissima Piazza Duomo con musica e comici che movimenteranno l’evento in questione. Anche nel 2013, non mancheranno i gemellaggi ed in tal senso, dopo Viareggio, il Carnevale di Acireale ha avviato già dall’anno scorso e riconfermato un rapporto di collaborazione con il “Carnevale Romano”. I tanti carri allegorici ed infiorati potranno essere ammirati dalle tantissime migliaia di persone che accorreranno non solo in Piazza Duomo ma anche in Piazza Indirizzo. Le giurie saranno costituite da componenti diversi per ognuna delle sfilate in programma e vi sarà spazio, poi, anche ai più piccoli con il concorso bambini in maschera e con i gruppi mascherati scolastici.

Vi saranno inoltre i carri in miniatura, una mostra dedicata interamente al Carnevale ma anche rassegne musicali per band emergenti con Rumori barocchi. Il Carnevale di Acireale, a cui si affianca la parata medievale dei Rioni di Motta Sant’Anastasia “Tre re a corte di re Carnevale”, è organizzato dalla Fondazione del Carnevale di Acireale. Enti cofinanziatori Città di Acireale, Regione Siciliana, Provincia di Catania, Credito Siciliano.

Giornalista da vecchia data, dirige diverse testate. A TV Acicastello, per amore e passione per tutto ciò che è informazione e comunicazione, è redattore e conduttore. Contatto: salvatoreangemi@gmail.com